Riassunto dei concetti di base e titolo

 

Questao articolo sarà  gradualmente modificato quando l’artucolo senza titolo sarà aggiornato

1. PERCHE’ SENZA TITOLO …l’enigma perché si crede di non avere certezze sull’origine e l’inizio di tutto, dell’universo e della vita
2. LA CONDIZIONE……l’ambiente, la storia alcuni forse hanno capito come vivere, sono sereni e hanno dato dei messaggi
3. MA CHE COSA C’È DA CAPIRE? La vita, la morte, perché viviamo, i rapporti con il prossimo
4. STRUMENTI E METODI se qualcuno c’e riuscito cerchiamo in tutte le culture, il metodo logico e quello scientifico
5. TUTTI PENSANO DI ESSERE IO, di essere una entità unica, invece siamo fatti di molte parti, cervello in più piani, plastico, rigenerante e corpo
6. L’ESISTENTE NON PERCEPITO ci accontentiamo di riconoscere solo ciò che e molto vicino spazialmente e temporalmente L’intelligenza umana, animale ecc.
7. CULTURE OCCIDENTALI ED ORIENTALI gli dei occidentali sono assolutisti e totali, gli orientali sono manifestazioni dell’esistenza (esempi)
8. LA TRINITÀ MISTICA E MATERIALE il dio creatore , punitore, guida; la trimurti; materia-energia-informazione (+varianza)
9. IMPEDIMENTI + e _presunzione, orgoglio, senso di inferiorità, paura di ammettere gli errori (in media stat virtus) e nella logica la mancanza di concetti di campo, di entropia, di agitazione termica, del caos e quindi delle valutazioni solo statisticheunto
10. PULSIONI + e _curiosità, aggressività, paura, alimentazione, riproduzione, piacere e dolore, blocchi . coazioni a ripetere (in media…)producono passioni ed emozioni
11. RELIGIOSITÀ + e _materialismo, pragmatismo, idealismo, elevazione, spiritualià, misticismo
12. FEEDBACK ogni azione nostra e del nostro prossimo influenza tutti contemporaneamente in funzione inversa della distanza ed imparare ad accorgersene. Ascolto
13. LAVORARE SU PIÙ PIANI del cervello come fossimo in molti dentro di noi.
14. RISPETTO RECIPROCO, ovvero i democratici, cristici, comunardi, camerati (amanti)
15. SEMPLIFICAZIONE E COMPLESSITÀ, capire la dualità dei fenomeni reali, il concetto di campo
16. TUTTO E’ COLLEGATO in conclusione se affiniamo ed approfondiamo la conoscenza della nostra natura fisica e mentale ci accorgiamo che ciò che esiste si giustifica reciprocamente con analogie e collegamenti tra microcosmo e macrocosmo, tra ciò che riteniamo concreto e ciò che consideriamo astratto