STRESS

EUSTRESS (buono) DISTRESS (scarso o eccessivo)
Un bambino nasce di solito senza stress che viene poi modificato per effetto dell’ eredità, famiglia ambiente, può essere buono e stimolante o scarso od eccessivo.
Salute – Stress da lavoro (burnout) e diabete Universo On Line. Stress da lavoro (burnout) e diabete, un possibile legame.
ANALISI DEL FENOMENO
Lo stress causato da un eccessivo carico di lavoro, il cosiddetto burnout o sindrome da burnout, indebolisce le difese immunitarie dell’organismo incrementando le probabilità di essere colpiti da diverse malattie come ad esempio il diabete di tipo 2. Lo studio, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Psychosomatic Medicine, è frutto di un lavoro condotto da un team di ricercatori israeliani coordinati da Samule Melamed dell’università di Tel Aviv.
Stando alle conclusioni dei ricercatori, la concomitanza di diversi fattori come il senso di frustrazione, l’ostilità dell’ambiente in cui si lavora a causa d’incomprensioni o eccessiva concorrenza fra colleghi, l’ansia di non essere all’altezza del lavoro che si sta svolgendo uniti ad altri fattori come una dieta scorretta e una vita sedentaria, possono raddoppiare, e in alcuni casi addirittura quadruplicare, le probabilità di ammalarsi di diabete di tipo 2. Durante lo studio sono stati esaminati 677 lavoratori di mezza età, prevalentemente di sesso maschile, filtrando i dati in base a dei fattori di rischio già noti come fumo e obesità. Diversi studi precedenti avevano già evidenziato come lo stress da lavoro (burnout) era associato ad altre patologie come le malattie cardiovascolari, disturbi del sonno, calo della fertilità e dolori muscolo-scheletrici.
Samule Melamed spiega che con questa nuova ricerca si aggiunge un ulteriore effetto negativo sulla salute legato allo stress da lavoro, un maggior rischio di contrarre il diabete di tipo due conosciuto anche come diabete adulto. I risultati hanno evidenziato che nei lavoratori affetti dalla sindrome da burnout il pericolo di diabete aumentava di 1,84 volte anche correggendo il dato in base al sesso, all’età e all’eventuale sovrappeso. Successivamente, lo staff di Melamed, attraverso una serie di calcoli statistici, hanno esaminato un sottogruppo di 507 pazienti cercando di eliminare il possibile impatto della pressione alta evidenziando, in questo caso, un rischio di contrarre il diabete moltiplicato di ben 4,32 volte. Questa non è la prima volta che dei ricercatori mettono in correlazione la sindrome da burnout (stress da lavoro) e un aumento del rischio di diabete 2, Natasha Marsland dell’Onlus Diabetes UK, in un’intervista rilasciata alla BBC online, spiega che lo stress, in alcune situazioni, può causare ipertensione e accumulo di grasso addominale.
Inoltre, a causa delle molte ore passate in ufficio, si ha meno tempo da dedicare all’attività fisica. Secondo la Marsland, il modo migliore per invertire questa “epidemia” di diabete di tipo 2, è quello di ritagliarsi
almeno mezz’ora al giorno da dedicare ad un’attività fisica, un abitudine che oltre a migliorare lo stato fisico aiuta a scaricare lo stress accumulato durante la giornata lavorativa.
Altri articoli correlati: Lavoro e mobbing, in certi ambienti colpisce il 14% dei lavoratori affetti da Stress oggi sono affetti da diabete, più colpiti gli uomini che le donne. Diabete, dopo i 40 anni controllare la glicemia periodicamente.
Altri articoli: Diabete giovanile, nuovi progressi nelle cure grazie a Telethon Casi di diabete in crescita in Italia. Diabete, una malattia sempre più diffusa Approvata l’insulina spray ( Exubera ). Diabete e cancro al colon. Diabete di tipo 2, in futuro si potrà prevedere dai geni Diabete di tipo 1: in futuro un vaccino per guarire.
Dal sito internet Universo On Line –
La Psicosomatica ha affermato da 40 anni che lo stress da “capo rompiscatole” produce gravi ulcere allo stomaco e varie altre situazioni producono malattie tipiche, ma oggi la Neuro-endocrino-immunologia ha reinterpretato molto più scientificamente simili correlazioni di cause-effetti.
Lo STRESS è stato precisamente definito come: di-stress (cattivo stress) scarso od eccessivo ed eu-stress (buono stres) con la messa a punto di utili trattamenti. Un neonato non dovrebbe avere stress, ma già nell’utero risente delle emozioni della madre, della sua alimentazione e dei rumori, si adatta poi all’ambiente prodotto da genitori, educatori, ambiente morale, culturale, sociale giuridico e naturale cercando di sopravvivere guidato dalle forze ancestrali. Le 6 forze ancestrali sono:
1-analisi e memorizzazione (mappatura del territorio) (curiosità-concentrazione); 2-sintesi e confronto tra la memoria del DNA, quella acquisita, quanto segnalato dai sensi interni ed esterni (previsione temporale degli eventi quali la traiettoria di una preda o predatore) (intelligenza-meditazione); 3-aggressività e prudenza (caccia o fuga, potere), 4-assaggio, deglutizione o rigetto di possibile cibo (alimentazione); 5-riproduzione sessuale o clonazione; 6-variazione, ripetizione o rifiuto di nuove modalità di azione o di reazione casuali, erronee od indotte (evoluzione o estinzione della specie, apooptosi e morte).
RIMEDI : RACCOMANDATI A CHI VUOLE STARE MEGLIO
1-INTERROMPERE QUALSIASI ATTIVITÀ OGNI 45 -90 MINUTI OPPURE APPENA CI SI SENTE TESI O IN DISAGIO IN QUALCHE MODO. INTERROMPERSI PER QUALCHE MINUTO O (SOLO POCHI SECONDI SE SI È ACQUISITA UNA TECNICA DI RILASSAMENTO O DISTACCO YOGA) e praticare una tecnica di respirazione adatta: attivante o rallentante o concentrarsi su un mandala o un mantra od una preghiera.
Non fare altre attività come parlare, fumare o bere un caffè. DOPO….L’ATTIVITA’ RENDERA’ DI PIU’ e si faranno MENO ERRORI.
2- Invece di cercare di sopprimere il dolore od il disagio, aumentare la propria attenzione e sensibilità per capire l’arrivo del disagio prima che sia irreversibile e patologico…………..fare prevenzione (contratture ecc).
3-Cercare e trovare i lati ridicoli delle situazioni: riderne!
4-Se si CREDE alle idee o verità correnti ed istituzionali, è necessario imparare ad assumerle criticamente e cercare di CAPIRE l’origine delle valide istanze fondamentali di tutte le utopie e religioni del mondo. Anche i punti contradditori della BIBBIA vanno individuati. Il Salmo 82 ed il Vangelo Giovanni 10.34 dicono: Dio è dentro di voi. Perché alcune Bibbie hanno soppresso questo passo ed hanno portato interpretazioni devianti con leggi come lo sterminio dei DIVERSI, l’alimentazione pura e la circoncisione (vietata in più passi ad es. Levitino 19.27-28 e 21.51)? Sono metafore.
5-Vagliare le proprie qualità e capacità ( se si ritiene di non averne, lavorare e studiare per assumerne) e DARSI DEGLI OBIETTIVI precisi, concreti ed interessanti anche se limitati e procedere centrati nelle attività che PIACCIONO.
6-Individuare i propri blocchi, coazioni a ripetere rabbie, paure e allontanarli pensando all’OPPOSTO.
L’opposto della conflittualità e competizione distruttiva del nostro mondo è la collaborazione e l’empatia.
Le forze dell’universo e dell’evoluzione sono positive, tendono ad aumentare la complessità e la varietà: in sostanza portano prevalentemente statisticamente alla vita e non alla distruzione ed alla morte quindi bisogna orientarsi positivamente per stare bene.
Albert Haine ha detto: Quello che fai per te muore con te; quello che fai per gli altri resta in eterno. E’ la metafora della reincarnazione e della continuità di te.
Nozioni raccolte ed elaborate per questo sito da sri Italo Magos marzo 2008)